ENItalian music was in different periods of the history of music one the most important examples of the culture in the world. In his past there are some of the most significant and internationally appreciated experiences that I don’t need, in this context, to mention it. In ‘900, since the early years of the century, many Italian composers, with their presence into the European cultural dialogue and not only were an important point of comparison with the different musical languages of other countries, in particular the German and French one, and until the 80ts of the last century there was great vitality, appreciation and interest, even thanks to the roles that historic names of music publishing have had in this important scenery.

M.A.P. Editions are born from the desire not only to take back what has been done but to continue on the path opened by so illustrious predecessors, taking back the contemporary music, Italian and not only, and promoting the ancient music into an international level of dialogue and exchange, with the challenges that the digital and globalization era imposes to everyone that want to work into a nationally and internationally music publishing.
This thanks also the great effort and appreciation of the various institutions that are giving us and to our initiatives, I want to launch our editions beyond the usual border of the contemporary music.
Born as young publisher but with a solid artistic idea, I hope that this new adventure, under my artistic direction and with the leadership of general manager Massimo Monti, will bring M.A.P. Editions to increase the importance and artistic experience of all those who will be joined us.


ITALa musica italiana è stata in diversi periodi della storia della musica uno dei più importanti esempi della cultura nel mondo. Nel suo passato annovera alcune delle esperienze più significative a livello internazionale tanto apprezzate che non ho bisogno, in questa sede, di parlarne. Nel ‘900, sin dai primi anni del secolo, molti compositori italiani, con la loro presenza nel dialogo culturale europeo e non solo sono stati un importante punto di confronto con i diversi linguaggi musicali di altri paesi, in particolare quello tedesco e francese e fino agli anni ’80 del secolo scorso ci fu una grande vitalità, apprezzamento e interesse nei suoi confronti, anche grazie ai ruoli che i nomi storici dell’editoria musicale hanno avuto in questo importante scenario.

M.A.P. Editions nasce dal desiderio non solo di riprendere ciò che è stato fatto, ma di continuare sulla strada aperta da così illustri predecessori , riprendendo la musica contemporanea, italiana e non solo, e promuovendo la musica antica ad un livello internazionale di dialogo e scambio, con le sfide che l’era digitale e la globalizzazione impone a tutti coloro che vogliono lavorare in nell’editoria musicale nazionale e internazionale.

Anche grazie al grande sforzo e apprezzamento che le diverse istituzioni stanno dando a noi e alle nostre iniziative, voglio lanciare le nostre edizioni oltre il confine dell’abituale musica contemporanea e ponendo a confronto i più diversi linguaggi sia culturali che musicali.

Nata quindi come casa editrice giovane ma con una solida idea artistica, mi auguro che questa nuova avventura, sotto la mia direzione artistica e con la guida del direttore generale Massimo Monti, porterà M.A.P. Editions ad aumentare l’importanza e l’esperienza artistica di tutti coloro che si sono uniti a noi.